Controllare il peso attivando il metabolismo

Oltre il 40% della popolazione italiana si trova in una condizione fisica di eccesso ponderale. I chili di troppo sono un carico pesante, non solo in termini fisici, ma anche psicologici ed economici: un eccesso ponderale aumenta il rischio di patologie cardiovascolari, ictus, cancro e diabete di tipo II, ma anche di calcoli alle vie biliari, apnee notturne ed è fortemente collegato allo sviluppo di stati depressivi.
La riduzione di peso è una scelta consapevole per la propria salute: anche ridurre del 5% il proprio peso corporeo, ha effetti positivi sulla riduzione di colesterolo, glicemia e pressione.
La soluzione a questo problema non sono certo le diete ipocaloriche "fai da te", che invadono riviste e social all'inizio dell'estate e al ritorno dalle vacanze!!!

La chiave di un dimagrimento corretto e duraturo si basa su un cambiamento dello stile di vita: i segnali più importanti arrivano dalla qualità dei cibi (integrali), dal movimento fisico, dalla riduzione e poi dall'eliminazione della dolcificazione quotidiana, dal controllo della infiammazione da cibo e dalla corretta utilizzazione in ogni singolo piatto della giusta quantità di proteine.
Importante sarà distribuire i pasti di ogni giornata in modo tale che la prima colazione sia il pasto più ricco, mentre pranzo e cena vadano successivamente a ridursi. Ogni singolo pasto dovrà avere una composizione bilanciata tra carboidrati, proteine, frutta e verdura.

La masticazione prolungata consente di attivare meccanismi che facilitano il consumo delle calorie: le posate si chiamano così perché vanno "posate" tra un boccone e l'altro...
Sonno e riposo consentono di dimagrire: la mancanza di sonno è un segnale di allarme che facilita l'ingrassamento, mentre il riposo notturno riequilibra molti aspetti metabolici.
Infine, aumentare l'attività fisica, consente di ottenere la perdita di tessuto adiposo superfluo e, allo stesso tempo, di incrementare l'attività del metabolismo: il movimento regolare fa consumare a scopo energetico i grassi di riserva e produrre nuova massa magra. In genere il livello adeguato di movimento si ottiene praticando un'attività aerobica (nuoto, camminata, bicicletta, corsa) per circa 3 ore settimanali, pari a circa 30 minuti al giorno.

Foto credit:  Yanalya